19 Lug 2017

La Psicoterapia

La psicoterapia è un intervento di supporto e cura svolto da un laureato in psicologia o in medicina con una specializzazione di almeno quattro anni. Questo consente l’iscrizione all’elenco degli psicoterapeuti dell’Ordine degli Psicologi. È colui che “cura” la patologia, e aiuta la persona a tornare ad una condizione di benessere, magari migliore di quello precedente come problemi di origine esistenziale (fobie, traumi, lutti, separazioni, etc) o psicopatologie (disturbi d’ansia, attacchi di panico, depressione, disturbo ossessivo, compulsivo, ipocondria). Non utilizza farmaci, benché possa prevedere la combinazione di psicoterapia e psicofarmacologia. Esistono svariate scuole di formazione e modelli d’intervento anche molto diversi tra di essi, come per esempio il modello di terapia breve strategica, di terapia psicoanalitica, psicodinamica, sistemica, cognitiva e comportamentale. Ogni modello ha caratteristiche precise sia nelle modalità ma anche nei tempi. È importante che il cliente sia informato su quale modello lo psicoterapeuta intende lavorare.

Un intervento di Psicoterapia non è un percorso intellettuale, astratto, orientato a una puntigliosa indagine del profondo, dove lo psicoterapeuta spiega come sei fatto e ti racconta come dovresti essere. Al contrario si tratta di una vera e solida alleanza orientata verso un obiettivo di consapevolezza e di cambiamento condiviso tra terapeuta e cliente. Si forma in questo modo una sinergia tra due persone entrambe coinvolte nel processo di cambiamento. Lo psicoterapeuta e il cliente sono fisicamente e umanamente fianco a fianco, si crea uno spazio dove il cliente percepisce fiducia, si apre e parla di sé. In questo spazio anche i comportamenti più devianti e difesi, più limitati e problematici, svelano la loro ragion d’essere storica, mostrano da quale ambiente familiare inappropriato sono derivati, da quali traumi e mancanze d’amore scaturiscono. Diventa chiaro che quelle sofferenze hanno un’origine, un nome, un cognome e un indirizzo di partenza, un tempo d’incubazione e di conferma che le ha rese, in un certo senso, inevitabili. La pentola si scoperchia, ma in un ambiente che accoglie e protegge dove lo psicoterapeuta è li per contenere e sostenere il percorso del cliente.

Lascia un commento